Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Giovanissimi: è arrivato…
il momento dei campi

campi_estivi_gissimi_2015I Vicepresidenti del Settore Giovani, l'Assistente e i responsabili dei campi estivi hanno inviato una lettera ai giovanissimi per presentare le prossime esperienze estive. Il campo scuola diocesano dell'Azione Cattolica è un'esperienza che ci permette innanzitutto di scoprire la bellezza di fare conoscenza con i ragazzi che affrontano come noi un cammino di crescita personale e cristiana.

A seguire il testo della lettera.

 

Cari ragazzi, ciao!! Come ogni anno è arrivato il momento dei campi…

Come DEI CAMPI?? Eh già, quest’anno abbiamo deciso che un solo campo non era abbastanza e così abbiamo pensato di proporne due. Due campi dedicati a voi giovanissimi (dai 14 ai 18 anni). Non si tratterà di due campi uguali, perché abbiamo pensato di farvi scegliere, prendendovi qualche rischio e, perché no, assumendovi qualche responsabilità attraverso queste proposte differenziate.

Innanzitutto cosa è un campo? Proviamo a spiegartelo a parole, anche se vivere l’esperienza è tutta un’altra cosa.

Il campo scuola diocesano dell’Azione Cattolica è un’esperienza che ci permette innanzitutto di scoprire la bellezza di fare conoscenza con i ragazzi che affrontano come noi un cammino di crescita personale e cristiana e di condividere con loro momenti di confronto. Un incontro che non si ferma solamente a momenti di riflessione ma soprattutto nel vivere assieme una settimana di condivisione nel divertimento.

Veniamo ora alle proposte… Cosa ci aspetta, di cosa si tratta?

Come gli scorsi anni ritorna la proposta nella casa di S. Elisabetta a Caspoggio. Il tema non sarà svelato fino all’ultimo ma possiamo raccontarvi un po’ come si svilupperà l’esperienza.

Dovremo vivere tutti assieme in questa casa tra le vallate della bella Val Malenco con alcuni educatori che ci guideranno nelle giornate. Ci saranno momenti di riflessione, formazione, preghiera, gioco, relax ma anche di fatica (qualche passeggiata non ce la toglie nessuno). Inoltre, non saremo serviti ma dovremo arrangiarci e aiutarci nelle pulizie e nel servizio per la casa. Sì, non vi preoccupate, ci saranno anche momenti liberi!

E poi? La seconda proposta?? Vi proponiamo un campo di servizio!!

In questo caso non saremo noi i diretti organizzatori dell’esperienza ma collaboreremo con l’associazione Libera, che ha proposto questa attività.

Libera è un’associazione che da diversi anni si dedica al recupero di beni confiscati alla mafia. Il campo si svolgerà a Erbè, una località vicino a Verona. Ci verranno proposte diverse attività pratiche di lavoro (cuoco, muratore, fabbro falegname, pittore, giardiniere) e seguiremo un programma di formazione che vedrà la partecipazione di giornalisti, politici, associazioni impegnate allo studio del fenomeno mafioso.

Tutto qui? Assolutamente no… Essendo un campo di Azione Cattolica dovremo portare il nostro stile, attraverso quel “di più” che abbiamo a disposizione nel nostro bagaglio, avremo momenti liberi in cui poter pregare, confrontarci e divertirci assieme.

 

pdf

 

pdf

 

pdf

 

Posted in Settore Giovani. RSS 2.0 feed.