Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Impressioni dal convegno…

Pubblichiamo con grande piacere un articolo sul convegno giovanissimi dello scorso febbraio, scritto dai ragazzi dell'oratorio di Grosio.

"Straordinario ordinario!" e come si fa ad accostare queste due parole che non sembrano avere nulla a che fare fra loro? è quello che hanno provato a fare i ragazzi delle superiori durante i due giorni di convegno diocesano proposto dall' Azione Cattolica a Bormio sabato 11 e domenica 12 febbraio 2012.
Siamo partiti insieme interrogandoci su cosa fosse per noi qualcosa di straordinario e lo abbiamo sperimentato, per poi provare la domenica a scendere dal monte delle occasioni speciali, dei momenti forti, (come a d esempio i campi estivi) e ritornare nell'ordinarietà, cercando però di mantenere uno sguardo diverso, di riempire di un senso nuovo la quotidianità che è il luogo di tante cose preziose che spesso neanche vediamo.

Ma sentiamo l'esperienza di alcune giovanissime:

“Straordinario ordinario” è stata questa la frase che ha accompagnato noi giovanissimi nel week-end a Bormio del 11-12 febbraio 2012.

I nostri animatori ci hanno fatto riflettere molto sul vero significato della vita e sul nostro quotidiano ripetendoci più volte che ogni momento della nostra giornata è importante e bisogna viverlo al meglio. Una delle fasi più significative che ci ha fatto molto riflettere è stata: “la vera arte della vita sta nello scoprire lo straordinario nel quotidiano”.

Molte sono state le emozioni vissute, ma sicuramente la più bella è stata quella provata sabato sera al concerto.

Dopo la nottata trascorsa tutti insieme nell’oratorio ci aspettava una breve camminata che ci avrebbe portato in un luogo straordinario.

Da lì si poteva ammirare, dall’alto, tutto il paesaggio e non c’era niente di più naturale che fermarsi un momento a pensare che le piccole cose sono quelle più vere e restano dentro di noi, un po’ come tutte le magnifiche persone conosciute a questo convegno.

Questa esperienza vissuta è stata bellissima e ricordiamo che tutto questo è stato voluto da Gesù, il nostro grazie è per Lui.

                                                                             Giulia

 

Avere la possibilità di partecipare a qualche cosa di particolare come il convegno giovanissimi di ac è una cosa bellissima. Siamo partiti con l’emozione di ritrovare gli amici e gli educatori del campo scuola dell’anno scorso ma subito ci siamo accorti che c’era una novità in più…qualcosa di “ordinario che diventa straordinario”. Dopo alcuni giochi per aspettare che tutti arrivassero, è iniziata la due giorni guidata da don Emanuele.

Gli educatori avevano preparato per noi un meraviglioso concerto tenuto da una Band di ragazzi di Bormio che con la loro musica e gli effetti speciali hanno trasformato il salone dell’Oratorio in una discoteca con effetti “straordinari”. La riflessione, la S. Messa e tante altre belle attività della domenica hanno arricchito questa meravigliosa esperienza che continua in altri momenti belli nel gruppo dei giovanissimi AC. Vorrei concludere con alcune delle parole della canzone di Nek che ha accompagnato parte della nostra riflessione.

 

E' DA QUI

non c'è niente di piu naturale che
fermarsi un momento a pensare
che le piccole cose son quelle più vere
e restano dentro di te
e ti fanno sentire il calore
ed è quella la sola ragione
per guardare in avanti e capire
che in fondo ti dicono quel che sei

è bello sognare di vivere meglio
è giusto tentare di farlo sul serio
per non consumare nemmeno un secondo
e sentire che anche io sono parte del mondo
e con questa canzone dico quello che da sempre so
che la vita rimane la cosa più bella che ho.

                                                                             Michela

 

Posted in Settore Giovani. RSS 2.0 feed.