Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Settore Giovani

Tornano i campi estivi:
diversi e sempre più belli

Covid19 ha provocato una sofferenza e un disorientamento che rimarranno a lungo nel cuore anche se oggi la speranza e la serenità stanno prendendo piede. Il virus ha costretto a modificare molti programmi, compresi quelli estivi, per evitare che venissero meno le misure di sicurezza sanitaria. Una difficoltà imprevista vissuta dall’Ac come una prova di creatività che ha consentito di pensare e di lanciare campi estivi diversi dai precedenti ma sempre belli. Per rendersene conto basterà leggere le presentazioni sul numero di giugno di Insieme e i volantini, con le informazioni e le schede di iscrizione, pubblicati in questo sito.

Ci saranno campi a prevalenza video, altri dove il video e il volto si alterneranno, altri ancora dove i volti saranno sempre presenti perché è possibile garantire la sicurezza. In ogni caso…l’unico contagio ammesso sarà quello dell’amicizia.

I volantini dei campi estivi

Segni di condivisione e speranza
da Ac parrocchiali e singoli iscritti (12)

C’è ancora il profumo di Pasqua nei racconti di vita che stanno arrivando alla redazione del sito comunicazione@azionecattolicacomo.it. Maria Rita Pedrazzini dell’Ac di Menaggio si augura che presto torni l’eco delle voci dei bambini e ricorda don Carlo Basci, già parroco di Menaggio, uno dei sacerdoti rapiti da Covid 19. Giorgio Lurati e Aurelia Casartelli dell’Ac di Parè sono certi che tanta sofferenza non sia vana e che si possano presto riprendere gli incontri di formazione, di preghiera, di ascolto della Parola. Cia Marazzi dell’Ac diocesana, 95 anni, in una telefonata scoppiettante richiama la forza della preghiera e ricorda un episodio storico riferito alla pandemia, Paolo Bustaffa dell’Ac di Prestino dal Monte Croce, luogo della memoria e dell’impegno sociale dell’Ac, parla di un vento che, in un tempo difficile, solleva oltre il cielo le domande dell’uomo.

Leggi tutto »

Silvia Romano: un sorriso
diventato messaggio di umanità

Silvia Romano all’arrivo oggi a Roma con il premier Giuseppe Conte

I sorrisi dei bambini sono le fondamenta delle case” così si legge nell’home page del sito della onlus “Africa Milele” (Africa per sempre) con la quale Silvia Romano, dopo la laurea, aveva iniziato a collaborare. Nel sito si legge che la liberazione di Silvia, avvenuta ieri 9 maggio (Silvia è rientrata oggi in Italia), è motivo in più per l’onlus di ripartire ed essere a fianco dei bimbi africani e delle loro famiglie. Sono parole che richiamano quelle che Silvia scrisse prima di partire per l’Africa: “Si sopravvive di ciò che si riceve ma si vive di ciò che si dona». Poi il sequestro avvenuto il 20 novembre 2018 a Chakama, piccolo villaggio in Kenya. Più volte anche su questo sito avevamo ricordato questa ragazza dal sorriso splendente e avevamo pregato per lei e per la sua famiglia. Oggi la preghiera si rinnova nella gioia e nella certezza che i motivi e gli ideali che hanno portato Silvia in Africa sono… “milele”.

Ac: Franco Ronconi
è il nuovo Presidente diocesano

Franco Ronconi, nuovo presidente di Ac

Oggi è stata resa nota la nomina a Presidente diocesano Ac di Franco Ronconi, 49 anni, ingegnere, già presidente dell’Ac parrocchiale di Morbegno. Il vescovo Oscar, ricevuta, come da prassi associativa, la terna di nomi eletta dal Consiglio diocesano del 2 maggio, ha proceduto alla nomina.

La Presidenza diocesana per il triennio 2020-2023 risulta così composta: Franco Ronconi Presidente diocesano; Laura Bellandi ed Emy Sosio, Vicepresidenti Settore Adulti; Matteo Cristina e Greta Frigerio, Vicepresidenti Settore Giovani; Paolo Arighi e Michela Bonola, Responsabile e Viceresponsabile Acr. Assistenti diocesani don Marco Zubiani (Unitario e Adulti) e don Pietro Bianchi (Giovani, Msac, Acr).

Successivamente verranno nominati il Segretario e l’Amministratore diocesani e si completerà la composizione della Presidenza.

Al nuovo Presidente e alla nuova Presidenza gli auguri più fraterni e cordiali dell’associazione che esprime gratitudine al vescovo Oscar per questa ulteriore prova di affetto e di stima. Sul numero di Insieme che uscirà martedì il saluto e il pensiero di Franco Ronconi.

Luciano Forni, un politico
che aveva fiducia nell’Ac

Luciano Forni con la moglie Anna (foto d’archivio)

“C’è una lettera che Luciano Forni mi scrisse qualche anno addietro sull’impegno politico del laicato cattolico, e in particolare dei laici di Ac. Una lettera nella quale trasmetteva la sua grande passione per il bene comune che lo aveva portato ad assumere importanti incarichi sia a livello locale che nazionale. In quelle parole di maestro, qual era la sua professione, c’era l’invito forte a richiamare all’Ac l’impegno politico come testimonianza alta di carità. Risuonava in quelle righe il messaggio del Concilio. Risposi a Luciano avviando con altri laici, non solo di Ac, alcuni percorsi di formazione culturale e politica tra i quali il Laboratorio Bene Comune. Non ebbi purtroppo occasione di parlarne recentemente con lui e se questo mi rammarica molto mi consola il prendere atto che il suo invito è stato accolto”. Così scrive Paolo Bustaffa, che lascia domani l’incarico di Presidente diocesano Ac, nell’apprendere la notizia della morte, avvenuta oggi all’età di 85 anni, del senatore Luciano Forni che, con la moglie Anna, ha sempre condiviso il percorso dell’Azione Cattolica.

“Dichiarazione Schuman”:
dopo 70 anni che ne sarà dell’Europa?

Konrad Adenauer, Alcide De Gasperi,
Robert Schuman

“L’Europa non potrà farsi in una sola volta, né sarà costruita tutta insieme; essa sorgerà da realizzazioni concrete che creino anzitutto una solidarietà di fatto.” E’ questo un passo della “Dichiarazione Schuman” rilasciata il 9 maggio 1950 dal ministro degli Esteri francese Robert Schuman. Sono trascorsi 70 anni e allora si apriva una stagione di pace dopo la tragedia della seconda guerra mondiale. Nei decenni successivi il cammino ha conosciuto momenti di speranza e di delusione. Oggi l’Unione europea, alla quale aderiscono 27 Paesi, soffre di un vistoso calo di solidarietà. Di fronte al rischio del crollo del “sogno” di Schuman, De Gasperi, Adenauer – tre cattolici e tre uomini di frontiera – la tragedia del contagio per coronavirus si erge come un severo monito. La memoria può aiutare a dare un futuro alla casa comune europea. Proponiamo alcuni pensieri di Alcide De Gasperi, Robert Schuman, Konrad Adenauer, Papa Francesco.

Leggi tutto »

Segni di condivisione e speranza
da Ac parrocchiali e singoli iscritti (11)

Questo lancio si apre con il grazie dell’associazione a Laura Fontana Legnani, Tiziana Tettamanti e Nando Panzeri per il prezioso servizio in segreteria e amministrazione diocesane.  Pubblichiamo il loro saluto al “nuovo” e al “vecchio” Consiglio diocesano. Piera e Bruno Tirinzoni dell’Ac di Morbegno raccontano i piccoli grandi gesti quotidiani fatti di preghiera e di vicinanza alle persone anziane. Con una bella lettera arricchita da alcune interessanti proposte l’Equipe Famiglia risponde al Vescovo che chiede “come sognare insieme la Chiesa nella Fase 2”. Dal Seminario diocesano arriva anche all’Ac, l’invito a sostenere una borsa di studio per seminaristi in memoria di don Renato Lanzetti.

Leggi tutto »