Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Settore Giovani

Gli esercizi spirituali unitari
si terranno dal 14 al 17 marzo

Le giornate saranno guidate da monsignor Marzo Zubiani

“E’ giunto il tempo di sciogliere le vele” è il titolo degli esercizi spirituali che si terranno alla Casa dei Missionari Saveriani a Tavernerio dal 14 al 17 marzo con la possibilità di scegliere due modalità di partecipazione (vedi allegato). Il tema è ripreso da uno stupendo scritto di San Paolo VI che a quanti lo leggeranno apparirà subito un “pensiero alla vita” che ogni cristiano dovrebbe portare nel cuore. Sarà monsignor Marco Zubiani, parroco di Ardenno, a guidare le giornate di spiritualità: saranno presenti anche gli assistenti diocesani don Roberto e don Pietro. Il programma, le iscrizioni (entro il 28 febbraio), le quote sono specificate nell’allegato e sul numero di Insieme di febbraio. Per consentire a tutti, giovani e adulti, una preparazione agli esercizi spirituali pubblichiamo il testo integrale del “Pensiero alla morte” di Paolo VI.

Cattolici in politica:
un appello alla responsabilità

Il sociologo Mauro Magatti

Il 6 febbraio è apparsa sul Corriere della Sera una nota di Mauro Magatti in tema di cattolici e politica. La proponiamo come spunto di riflessione, discernimento e scelta per la nostra associazione diocesana a partire dalle sue articolazioni territoriali. Si tratta di un tema sul quale è intervenuto più volte il Presidente diocesano per richiamare una responsabilità che è propria dei laici di Ac. Sono state realizzate negli anni scorsi alcune iniziative con altre aggregazioni laicali. Sta per partire a Como il Laboratorio Bene Comune grazie alla sensibilità di alcuni giovani. Altre iniziative analoghe sono state promosse e sono in cantiere in Valtellina. La nota di Mauro Magatti incoraggia ad assumere responsabilità educative in questo ambito. Vale la pena ricordare infine che il Sinodo è un’occasione per ripensare e rilanciare l’impegno politico come forma alta ed esigente di carità.

Con i giovani di Ac
in ascolto della Gmg

La 34esima Gmg si è svolta a Panama

Alla Giornata mondiale della Gioventù che si è conclusa ieri, 27 gennaio, a Panama, hanno partecipato anche Samuele, Sabrina, Piergiorgio e Alice dell’Ac diocesana. Facevano parte del gruppo di ragazzi accompagnato da don Pietro Bianchi, direttore dell’ufficio diocesano della Pastorale giovanile e assistente diocesano Giovani e Acr. Stanno per rientrare in Italia e in attesa di condividere la loro esperienza, che molti di noi hanno seguito in tv e sui social, pubblichiamo questa foto per dire con papa Francesco che “i giovani sono l’oggi che costruisce il domani”. Il prossimo appuntamento con la Gmg sarà nel 2022 in Portogallo, nella diocesi di Lisbona. Leggi qui l’omelia di papa Francesco in occasione della chiusura della Gmg https://bit.ly/2B8QYdt

Giovanissimi e giovani:
due proposte da non perdere

Foto di gruppo dei Giovanissimi a Caspoggio nel 2017

Per giovanissimi e giovani si avvicinano due proposte da non perdere. Dal 27 al 30 dicembre a Caspoggio i giovanissimi di Ac si ritroveranno per il campo invernale. Le giornate, aperte ai nati tra il 2001 e il 2004, ruoteranno intorno al tema "Accetti il rischio!?". Le iscrizioni andranno effettuate entro l'11 dicembre alla segreteria diocesana di Ac (info@azionecattolicacomo.it). Il 4 e il 5 gennaio toccherà poi ai giovani, dai 18 ai 30 anni, che si troveranno in Val Chiavenna per vivere un momento di incontro, condivisione, spiritualità e confronto. Informazioni e iscrizioni entro il 20 dicembre alla segreteria diocesana di AC. Il tema che farà da sfondo alle due giornate in Val Chiavenna è "Ricalcola percorso". Sulla scia della vicina Epifania, i giovani proveranno a riflettere su come l'incontro con il Signore cambi le proprie vite. “Sarà capitato sicuramente a tutti noi – osservano gli organizzatori – viaggiando in qualche città italiana o luogo sconosciuto, di sentire la vocina uscire dal navigatore della nostra auto invitandoci a cambiare strada, a svoltare o a tornare indietro per aver imboccato una direzione sbagliata. Con grande pazienza il navigatore, senza maledirci, ad ogni indicazione non rispettata si rimette a calcolare un nuovo percorso, a re-impostare la strada migliore per raggiungere la meta. Il convegno giovani ci aiuterà ad accendere una luce sulla nostra vita e su quelle esperienze e incontri che ci hanno chiesto un ricalcolo del percorso, un cambio di rotta. Perché ogni vero incontro non ti lascia più uguale a te stesso. I magi con i loro segni e le loro strade, saranno i nostri compagni di viaggio per un incontro umano-divino che potrà cambiarci la vita. Sarà davvero una epifania, la rivelazione di una strada nuova! Vi aspettiamo”.

Campo Giovanissimi Locandina Giovanissimi

Iscrizione-modello-GIOVANISSIMI-1

Campo Giovani Locandina Giovani

Ac, Como inaugura il viaggio social
su Instagram dei circoli MSACchini

Foto di gruppo del “nostro” MSAC di Como

Con un post su Instagram, il profilo MSAC_Naz ha iniziato oggi un viaggio social alla scoperta dei circoli MSACchini in giro per l’Italia e ad inaugurare questa rubrica è stato nientemeno che il Msac_Como. “La curiosità di questo circolo – si legge – è che per arrivare da una parte all’altra della diocesi ci vogliono circa tre ore ma la lontananza non scoraggia l’entusiasmo di noi studenti. Nonostante l’enorme distanza, l’amore per la scuola e per il movimento ci permette di sentirci un unico circolo e di incontrarci per i grandi eventi diocesani”. Tutti su Instagram allora a mettere un “Mi piace” alla foto che ritrae il nostro gruppo comasco.

Michele e Maddalena
a Betlemme all’Hogar Niño Dios

Tra i 5 giovani a Betlemme, i “nostri” Michele Spandrio, Maddalena Mambretti

Sono arrivati a Betlemme in questi giorni i nostri giovani “comaschi” Michele Spandrio, incaricato regionale dei giovani di Ac e Maddalena Mambretti, vice presidente, con Carmen Ghilotti, dei giovani Ac di Como. Insieme ad altri tre ragazzi di Ac, Michele e Maddalena trascorreranno dieci giorni nella Casa dei Bambini Hogar Niño Dios”, una casa di accoglienza per piccoli abbandonati o in grave necessità, gestita dalle religiose della Famiglia del Verbo Incarnato. L’Hogar si trova a due passi dalla Basilica della Natività di Betlemme. Il viaggio è legato al progetto di servizio “Al vedere la Stella…” che da alcuni anni è promosso dalla presidenza nazionale dell’Ac. Leggi tutto »

La Chiesa e i giovani:
un linguaggio da rinnovare

Qual è il contributo che i padri sinodali e partecipanti dal Medio Oriente stanno dando a questo Sinodo? “Mancano ancora diversi giorni – risponde monsignor Pierbattista Pizzaballa amministratore apostolico di Gerusalemme dei latini, padre sinodale di nomina pontificia – e alcuni padri devono ancora parlare. È vero che c’è bisogno di pane, di giustizia, di prospettive sociali ma abbiamo anche bisogno di riconciliazione nelle nostre comunità, di dialogo. Come Chiesa – è bene dirlo – non risolveremo i problemi politici e sociali del Medio Oriente. Per quante case e quanti progetti possiamo fare, il futuro delle nostre comunità non dipende dalle nostre capacità di investimento. È evidente che dobbiamo partire da altro, come i giovani“. Riportiamo un’intervista con monsignor Pizzaballa apparsa sull’agenzia Sir il 17 ottobre (www.agensir.it – vedi anche banner nel nostro sito). Leggi tutto »