Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

ACR

Acr: raccontarsi è formarsi
Il 15 dicembre su Google Meet

Martedì 15 dicembre alle 20.30 su Google Meet gli educatori Acr, i responsabili e i presidenti parrocchiali sono invitati dall’équipe Acr a un incontro in vista del Natale. Si legge tra l’altro nella lettera dell’équipe: “In questo periodo siamo particolarmente sommersi da notizie (…) Ma un annuncio nuovo arriva da un’altra fonte. Vi annuncio una grande gioia. Riscopriamo insieme il valore quell’annuncio e di come noi stessi possiamo esserne portatori, in particolare per i nostri acierrini. Crediamo che la formazione degli educatori sia fondamentale per alimentare la vita dei gruppi Acr parrocchiali (…) C’è sempre bisogno di raccontarsi il proprio essere educatori!”

Acr e Gx con Benedetto XVI:
dopo 10 anni “c’è ancora di più”

Il 30 ottobre 2010 Acr, Giovanissimi (Gx), educatori Ac e genitori incontrarono Benedetto XVI al grido festoso “C’è di più”. Fare memoria di quell’incontro in piazza San Pietro significa portare un messaggio di fiducia e di speranza in questo tempo di distanziamento, di mascherine chirurgiche, di suono delle sirene delle ambulanze, di immagini degli ospedali. Anche l’Acr diocesana si è fatta presente sui profili social Ac per ricordare quel momento e per ribadire il suo impegno a continuare il cammino che papa Benedetto XVI aveva condiviso con gioia e con la certezza di poter contare su un popolo vivace e allegro. Un popolo di ragazzi che, a distanza di 10 anni, è diventato una presenza bella e promettente di giovani e di educatori.
Pubblichiamo al riguardo una nota dell’Acr diocesana.

Acr: due incontri nazionali online
sulla vita dei ragazzi nella pandemia

L’Azione Cattolica Ragazzi nazionale ha individuato due appuntamenti on-line per riflettere con tutti gli educatori d’Italia sulla vita dei ragazzi, in bilico, in questa fase delicata, tra distanze e bisogno di prossimità, con l’impegno a guardare avanti insieme. Ecco di seguito i due appuntamenti online:

Lunedì 23 novembre 2020 – ore 19.00 – Il senso dell’insieme. Le relazioni sociali tra i ragazzi nel tempo della pandemia – In compagnia di Enrico Galiano – Insegnante e scrittore.

 Venerdì 27 novembre 2020 – ore 19.00 – Resta con me! Il bisogno di prossimità: tra relazioni informali e gruppi strutturati – In compagnia di Pierpaolo Triani – Docente all’Università Cattolica di Milano e Consigliere nazionale Ac.

I webinar si svolgeranno in diretta sulla pagina Facebook e sul canale YouTube Acr.

Acr: la quinta tappa
del volo sulla diocesi

La quinta e ultima tappa del campo volante Acr è a Livigno, precisamente nei pressi della chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Nascente. In questa notissima località sciistica l’incontro è con papà Simone, mamma Annalisa e i figli Giacomo e Maria. Una famigliola che se la cava molto bene sugli sci e può insegnare le tecniche di questo bellissimo sport a Karl e a Russell.
Anche la quinta tappa prevede, come le precedenti, l’ascolto del Vangelo, in questo caso si tratta del brano che racconta di Gesù che sulla riva del lago sfama una moltitudine di persone con due pani e cinque pesci. Chissà quali riflessioni ci saranno!
Il viaggio in volo sulla diocesi di Como si conclude in alta montagna in modo splendido ma nulla anticipiamo, lasciamo agli Acierrini tutto il piacere di scoprirlo…

Acr: la quarta tappa
del volo sulla diocesi

La quarta tappa del campo volante Acr è al Passo San Marco che collega la diocesi di Como a quella di Bergamo. Da lì si scende a Morbegno, storico centro valtellinese dove da tantissimo tempo è forte l’Ac e dove vive il Presidente diocesano, Franco, con la sua vispa famigliola. Al passo San Marco (1992 metri) l’incontro è con Fausto, esperta guida alpina, e l’avventura in montagna ha come protagonisti uno strano volatile e cinque piccoli beccaccini. La quarta tappa prevede, come le precedenti, l’ascolto del Vangelo, in particolare di due parabole che narrano di un “tesoro nascosto”. Non mancheranno delle belle riflessioni sul tema. È poi prevista la costruzione di un aquilone… perché, si sa, l’Acr vola sempre in alto. Certi che questi aquiloni volteggeranno nei cieli di tanti paesi della diocesi… aspettiamo di vederne le foto.

Acr: la terza tappa
del volo sulla diocesi

La terza tappa del campo volante Acr è in uno degli angoli più belli del lago di Como: la punta di Balbianello dove sorge l’omonima villa. Un paesaggio mozzafiato e uno scrigno d’arte che hanno ricevuto l’ammirazione di personaggi illustri ai quali oggi si aggiungono… gli acierrini. Qui l’incontro è con il pescatore Filippo che porta sulla sua barchetta Russel e Fredricksen che così gustano lo spettacolo dei paesini del lago tra i quali Lenno dove c’è una bella e vispa Azione cattolica. Filippo offre agli amici volanti un sacchetto di missoltini (in comasco, misultin) che sono pesciolini essiccati al sole. La tappa prevede l’ascolto del Vangelo (…il grano e la zizzania), il gioco e perfino la ricetta di una torta: ci mandate una foto mentre la gustate?

Acr: la seconda tappa
del volo sulla diocesi

Continua il volo dell’Acr sulla diocesi: la grande avventura tra l’azzurro del cielo che si specchia nel lago e il verde delle montagne non ha sosta. E di notte quando tutto tace l’entusiasmo degli acierrini volanti è… nelle stelle. La seconda tappa del volo è a Cavallasca, dove vive il contadino Mario che racconta la storia di questo paese dove c’è una bella Azione cattolica con tanti ragazzi, giovanissimi, giovani, adulti, adultissimi, educatori, responsabili e assistente. In questa seconda sosta si ascolta, si riflette, si prega, si gioca insieme. Non c’è distanza che possa separare gli amici: questo dice anche l’Acr di Livigno che ha mandato una foto della prima tappa. Che bello!