Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Il 3 febbraio a Valdidentro
il convegno diocesano Acr

Sono già arrivate a 200 le iscrizioni per il convegno diocesano Acr che si svolgerà il 3 febbraio a Valdidentro. Obiettivo dell’appuntamento, che richiama tutti gli acierrini della diocesi è vivere insieme con gli educatori, i genitori, i giovani, gli adulti e gli assistenti, una giornata di festa per gustare la gioia del cammino fatto nelle parrocchie e condividerlo con gli altri. Il programma, lo ricordiamo, prevede alcuni momenti di riflessione e di preghiera, alternati a giochi e attività, in tema con lo slogan di quest’anno “Ci prendo gusto”. Nel pomeriggio ci sarà la celebrazione della messa da parte del vescovo Oscar. Sul convegno pubblichiamo una nota di Katia De Simone, responsabile diocesana Acr.

Tutta l’Ac è con i ragazzi

Quello che vivremo a Valdidentro questa domenica, 3 febbraio, non è un semplice appuntamento del calendario diocesano. Il convegno diocesano ACR rappresenta uno dei punti fissi del percorso annuale degli acierrini di tutta la diocesi che per una giornata intera si trovano a vivere l’esperienza dell’Azione Cattolica al di fuori dei propri confini parrocchiali. Ciò che viene proposto loro, però, non è solo il condividere con altri coetanei una giornata di formazione e divertimento, ma soprattutto un’esperienza associativa che si fonda sulla relazione e la collaborazione tra le diverse fasce di età. Quando come equipe Acr diocesana iniziamo a pensare all’organizzazione di questo appuntamento, non siamo mai soli: per la riuscita di questa giornata sono fondamentali la collaborazione e il confronto con la presidenza e il consiglio diocesano, il supporto e la corresponsabilità della parrocchia ospitante e la relazione con gli educatori e i gruppi parrocchiali. Siamo tutti un mezzo attraverso il quale i bambini e i ragazzi possono riconoscere la bellezza di Dio. Una sottolineatura particolare va al ruolo che hanno gli educatori in questo processo: grazie alla loro esperienza e alla loro testimonianza i ragazzi dei nostri gruppi Acr hanno un mezzo ancora più forte per dar voce ai loro sogni, alla loro freschezza e alla loro ambizione.

Questo incontro diocesano quindi non deve mai essere pensato come riservato solo ai più piccoli della nostra associazione ma anzi come grande esempio di collaborazione sinodale e intergenerazionale. Domenica avremo la possibilità, qualsiasi sia il nostro ruolo in questa associazione, di contribuire alla riuscita di un appuntamento che regala ai ragazzi uno degli spaccati più caratterizzanti dell’Azione Cattolica.

Non ci resta quindi che darci appuntamento per questa domenica 3 febbraio a Valdidentro: siete veramente tutti invitati!

Katia De Simone   Responsabile diocesana Acr

L’iniziativa annuale

L’Azione cattolica dei ragazzi, nata nel 1969 per valorizzare il ruolo dei più piccoli nella Chiesa, è una speciale esperienza che nasce, vive e cresce all’interno della comunità parrocchiale e che, attraverso originali iniziative di fraternità ed esperienze comunitarie rispondenti all’età, dona ai ragazzi, dai 4 ai 14 anni, la possibilità di incontrare personalmente il Signore Gesù. “Ci prendo gusto” è lo slogan dell’iniziativa annuale 2018-2019 che quest’anno, attraverso l’ambientazione della cucina, accompagna il cammino di fede dei bambini e dei ragazzi dell’Acr. La cucina è certamente il cuore di una casa, il luogo dove i suoi abitanti possono incontrarsi e saziare la propria fame, gustando qualcosa di buono.Nell’anno della novità i bambini e i ragazzi scoprono che Gesù desidera incontrarli nella loro “casa” e diventare loro amico. Per dare gusto e sapore a questa amicizia, occorrerà allora dosare e amalgamare bene tutti gli ingredienti: attraverso l’esperienza dell’Acr i bambini e i ragazzi scoprono che “stare” con Gesù è il fondamento del loro agire e il senso del loro “andare”. Sperimentano così che possono anche loro essere discepoli-missionari: capaci di ascoltare la sua Parola e di metterla in pratica. Lo stupore della scoperta che c’è sempre qualcosa di buono da assaggiare nella propria vita si associerà al discernimento di ciò che nutre davvero i bambini e i ragazzi aiutandoli a crescere sani e forti. Nella consapevolezza dell’autenticità delle loro scelte, i bambini e i ragazzi impareranno a spendersi con generosità andando incontro agli altri, impegnandosi con responsabilità per assicurare cibo buono per tutti. Non ci resta che accendere i fornelli e far danzare insieme profumi e sapori… io già Ci prendo gusto… e tu?!

Per maggiori informazioni

http://acr.azionecattolica.it/iniziativa-annuale/ci-prendo-gusto

Posted in ACR and tagged with , , , . RSS 2.0 feed.