Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Vicariati: gli statuti

Il 25 novembre del 2011 il vescovo Diego Coletti ha approvato lo statuto che sanciva la nascita dei 31 Vicariati foranei di cui si compone la diocesi di Como. Veniva così inaugurata una nuova tipologia di “strutture pastorali sussidiarie” nel tentativo di ridefinire quello che è il rapporto tra la Chiesa e il territorio in un contesto di intervenuti cambiamenti sociali.

Un tema a cui l’Azione Cattolica Diocesana di Como dedicherà, nei prossimi mesi, un tempo di riflessione e discernimento attraverso i contributi provenienti dai referenti dei diversi vicariati (vedi la sezione notizie).

Tra le finalità dei Vicariati – particolarmente significative per la nostra esperienza associativa – sottolineiamo l’obiettivo di “promuovere la comunione tra i soggetti ecclesiali del territorio, tra i presbiteri e tra questi e le altre componenti ecclesiali, laicali e di vita consacrata”.

Il vicariato ha inoltre il compito di “suscitare, coordinare e organizzare iniziative di comunione e di formazione, in particolare quelle a favore dei sacerdoti residenti e degli operatori pastorali, religiosi e laici”.

Il vicariato promuove, infine, “la conoscenza delle realtà sociali e culturali che hanno incidenza sulla missione della Chiesa nel territorio, tiene vivi rapporti con gli enti civili e le associazioni presenti sul territorio e stimola le parrocchie a curare il dialogo con i medesimi, avvalendosi anche dell’impegno dei laici”.

pdf

 

Proprio nell’ottica di favorire la corresponsabilità di tutti i soggetti che compongono la Comunità ecclesiale, all’interno dei vicariati vengono istituiti i Consigli Pastorali Vicariali, organi consultivi e propositivi che coordinano, in spirito di corresponsabilità, l’azione pastorale e missionaria nell’ambito del vicariato, favorendo il collegamento e la cooperazione fra i Consigli Pastorali Parrocchiali e il Consiglio Pastorale Diocesano.

pdf