Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Assemblea diocesana:
camminando s’apre cammino

Ci siamo. L'assemblea diocesana elettiva è ormai alle porte e domenica 19 febbraio 2017 a Grosio l'Azione cattolica vivrà questo appuntamento triennale con il vescovo Oscar. E' una tappa che nel tempo ritma i passi dell'associazione e ricorda che camminando s'apre cammino.

Il tema  “Persone libere… quindi responsabili”  vuole  essere una proposta di riflessione e di progettazione almeno in tre ambiti: educazione della persona e formazione della coscienza cristiana; la bellezza dell'appartenenza alla  Chiesa e alla Città,  la fecondità del dialogo tra le generazioni sui temi della vita e della fede.

In un mondo (territorio) che è cambiato e cambia sempre più velocemente, anche i laici di Ac sono chiamati a rendere bella, e quindi attraente, la Chiesa nel suo andare nelle periferie esistenziali. Anche per lei … camminando s'apre cammino.

Scarica la locandina dell'Assemblea

Il documento assembleare, frutto della riflessione delle associazioni parrocchiali e del Consiglio diocesano, indica alcune grandi linee e propone alcune priorità  che  saranno al centro del dialogo assembleare. E al riguardo è bello sottolineare  come questo esercizio di democrazia  si fondi su relazioni quotidiane di laici che hanno cura  della crescita  della persona, della famiglia, della comunità cristiana e della società.

L'assemblea è anche espressione di  quella diocesanità  che, a partire dalla parrocchia, si declina con nuovi orizzonti pastorali quali le  comunità pastorali e i vicariati. L'assemblea è essere insieme per pensare e avviare processi nuovi e nello stesso tempo fedeli  a un percorso associativo  che dopo 150 anni  si sente profondamente dentro quella Storia  che riassume ed eleva ogni altra storia.

Gioia, preghiera,  pensiero e progetto ritmeranno questa assemblea  soprattutto perché al suo cuore  è la celebrazione eucaristica, l'incontro con il Signore che genera persone  libere, quindi responsabili.

Può essere utile rileggere la premessa del documento assembleare che pubblichiamo di seguito.

“Persone libere… quindi responsabili”: questo il titolo che il Consiglio diocesano ha pensato per il documento programmatico 2017-2020 e per l’Assemblea diocesana elettiva che si terrà a Grosio il 19 febbraio 2017 con la partecipazione del vescovo Oscar.

La scelta del titolo si richiama al versetto del Vangelo di Giovanni : “Se rimanete nella mia parola, siete realmente miei discepoli, e conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi”. (Gv 8, 31-32)

A fondamento e sostegno delle riflessioni e degli impegni contenuti in questo testo è il richiamo alla Parola, alla preghiera, alla vita nello Spirito, all’incontro con il Signore nei Sacramenti.

E così cresce e respira la consapevolezza che la fede cristiana nasce e cresce nel dialogo tra la libertà di Dio e la libertà dell’uomo.

Libertà dal male, dal peccato e dalla menzogna, libertà per il bene, per la bellezza e per la verità.

Essere persone libere e responsabili è condizione irrinunciabile e bella per suscitare speranza, per trasmettere gioia, per fare nuove tutte le cose, per abitare la storia con amore.

Essere persone libere e responsabili significa per l’Ac essere laici che avvertono l’esigenza di comunicare al mondo che solo in Gesù Cristo è il nuovo umanesimo.

***

Vivere la “libertà nell’appartenenza” a Cristo e alla sua Chiesa significa vivere con umiltà, fedeltà e spirito di servizio la vocazione di laici cristiani nella famiglia, nel lavoro, nei luoghi delle relazioni sociali, nella scuola, nelle esperienze della sofferenza, nell’incontro anche con quanti vengono da terre lontane lacerate da conflitti e ingiustizie.

“Persone libere… quindi responsabili” significa continuare, rinnovandolo, il percorso di formazione e di autoformazione della coscienza cristiana perché sappia ascoltare le domande di senso e la ricerca di infinito dell’uomo di oggi e le sappia accompagnare sulla strada che porta a Dio.

Le linee guida per il prossimo triennio vogliono essere una bussola che orienta, rinnovandolo, il percorso dell’Ac in diocesi: nelle parrocchie, nei vicariati e nelle comunità pastorali.

La storia di 150 anni dell’Ac è stata scritta da “persone libere… quindi responsabili”.

In questa stessa storia, che continua e si rinnova come atto di amore alla Chiesa e alla Città, l’Azione cattolica della diocesi di Como si rimette in gioco a partire dalla XVI Assemblea elettiva vissuta con il vescovo Oscar.

“Ubi fides ibi libertas” diceva sant’Ambrogio e qualcuno, molto più recentemente, aggiungeva che “una grande fortuna di coloro che sono di Cristo è quella di essere liberi”.

Con questi pensieri il Consiglio diocesano uscente consegna questo documento, frutto di preghiera, pensiero e vita, alle associazioni territoriali e al Consiglio diocesano che verrà eletto il 19 febbraio 2017”.

Posted in Senza categoria. RSS 2.0 feed.