Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

“Parole per (r)esistere”:
da ieri sui social dell’Ac italiana

#Parole per (r)esistere” è lo slogan di un’iniziativa promossa dalla presidenza nazionale di Azione Cattolica, i cui membri, a turno, propongono riflessioni, a partire dal Vangelo del giorno, durante la Settimana Santa e quella in Albis. Attraverso i canali social dell’associazione, un video quotidiano racchiude in una parola evocativa il messaggio della Scrittura, “una parola che possa aiutarci a resistere (o, meglio, esistere)”, si legge in una nota della presidenza nazionale di Ac.

“Stiamo ascoltando parole accantonate da tempo, stiamo utilizzando un vocabolario dalle tinte oscure e paurose. Forse in questo strano tempo che stiamo vivendo ci rendiamo conto che abbiamo bisogno di parole nuove, capaci di aprire una breccia, di farci tornare a coniugare i verbi al futuro e di tornare a sperare”. “Profumo” è la parola scelta ieri 6 aprile dal presidente nazionale di Ac, Matteo Truffelli. “È il profumo della tenerezza, quello con cui accogliere chi varca la porta di casa, con cui accarezzare chi è affaticato e lenire le ferite di chi si affida alle nostre cure – afferma – In questi giorni sentiamo il bisogno di versarne in abbondanza sulle ferite di chi sta sperimentando la paura e la solitudine, la malattia e la morte”.

Se il profumo versato da Maria sui piedi di Gesù del Vangelo di oggi riempie la casa e aiuta a comprendere la centralità del Maestro, “i giorni che stiamo vivendo ci insegnano la centralità di ciò che è essenziale e che il silenzio ci aiuta a vedere meglio”, conclude Truffelli.

www.azionecattolica.it

Posted in Notizie Unitarie. RSS 2.0 feed.