Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Migranti di ieri e di oggi:
il filo della sofferenza

marcinelleAlle ore 8.15 di lunedì 8 agosto, la campana “Maria Mater Orphanorum” ancora una volta ha diffuso a Marcinelle (Belgio), in particolare al Bois du Cazier i suoi 262 rintocchi, accompagnati dal nome degli altrettanti minatori morti soffocati sotto quella terra. Sono trascorsi esattamente 60 anni dalla tragedia avvenuta l'8 agosto 1956: di quei morti 136 erano italiani emigrati. Uno di questi, Attilio Dassogno, era di Regoledo di Berbenno. Ed è anche per questo motivo che la comunità parrocchiale e l'Ac diocesana si sono ritrovate per fare memoria di quella tragedia e riflettere su altre tragedie dell'emigrazione del nostro tempo. Dopo la messa e la benedizione della lapide al cimitero l'incontro è proseguito in sala parrocchiale con un'introduzione storica di Pierluigi Zenoni sull'emigrazione valtellinese e con gli intervalli musicali di Giuseppe Trussoni accompagnato da Valerio. Un momento di grande intensità spirituale e culturale che si è posto come tappa del percorso “Impegno per la città” che l'Ac riprenderà il 30 settembre.

 

 

Attilio Dassogno

Posted in Notizie Unitarie. RSS 2.0 feed.