Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Dolore immenso
e senza frontiere

download"Abbiamo seguito, questa notte, con grandissima preoccupazione, le terribili notizie che venivano da Nizza. Manifestiamo, quindi, da parte di Papa Francesco e nostra, tutta la partecipazione e solidarietà alle sofferenze delle vittime e dell'intero popolo francese, in quello che doveva essere un grande giorno di festa".

A parlare, questa mattina 15 luglio, è il portavoce della sala stampa vaticana Padre Federico Lombardi. Da Radio Vaticana ha trasmesso la comunicazione del dolore di Papa Francesco per l'attentato di ieri notte a Nizza, dove un assassino a bordo di un camion ha investito la folla riunita per i festeggiamenti del 14 luglio uccidendo  84 persone ferendone oltre 100.

"Condanniamo nella maniera più assoluta ogni manifestazione di follia omicida, di odio, di terrorismo, di attacco contro la pace".

Sempre questa mattina il segretario di Stato Parolin ha inviato un messaggio di cordoglio al vescovo di Nizza, monsignor André Marceau: "Mentre la Francia celebrava la sua festa nazionale, la violenza cieca ha colpito ancora il Paese a Nizza, facendo numerose vittime tra cui dei bambini. Condannando ancora una volta tali atti, Sua Santità Papa Francesco esprime la sua profonda tristezza e la sua vicinanza spirituale al popolo francese".

La strage di Nizza è accaduta pochi giorni dopo la tragedia ferroviaria in Puglia dove sono morte 27 persone e molte altre sono rimaste ferite.
Nella diversità delle cause di questi fatti sconvolgenti  è vivo il sentimento di solidarietà  che va oltre le frontiere e i giorni. Anche comune è la preghiera che non è mai una resa di fronte al male ma è sempre un affidarsi a Dio nel momento in cui le parole e i gesti dell'uomo non rispondono alle domande più laceranti.

L'Azione cattolica della diocesi di Como si unisce al dolore e alla preghiera in queste ore di strazio e nel silenzio si rivolge a Dio per chiederGli di stare accanto a quanti, innocenti, hanno vissuto e stanno vivendo sofferenze sconvolgenti e indelebili. La preghiera è perché il dolore immenso e senza frontiere, che in questi giorni e non solo in Europa, si sta vivendo, non lasci l'ultima parola alla disperazione.  

Posted in Notizie Unitarie and tagged with , . RSS 2.0 feed.