Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Alla Madonna del Soccorso
il pellegrinaggio per le vocazioni

E’ toccato alla nostra Ac animare il rosario e la celebrazione

Sabato mattina, alle 7, dalla prima cappella della via che porta al santuario della Madonna del Soccorso di Ossuccio, è partito il consueto Pellegrinaggio mensile per le vocazioni. Ad animare il rosario lungo il percorso e la celebrazione eucaristica nel santuario, è toccato all’Azione cattolica e alla Pastorale giovanile diocesana. In una mattinata decisamente piovosa ma non troppo fredda, si contavano, ad occhio, una cinquantina di ombrelli. Nonostante l’ora e la sicura levataccia di ciascuno, non ho potuto fare a meno di notare, attraverso la penombra del mattino, diversi volti sorridenti, in un generale buonumore che condiva l’atto pratico e spirituale della preghiera fatto di tanti spunti.

Tra questi ho il piacere di ricordare l’omelia del nostro assistente giovani don Pietro, durante la messa presieduta dall’assistente adulti don Roberto: una riflessione sul Cantico dei cantici dal quale è tratta la prima lettura della liturgia di oggi. Don Pietro ci racconta di come il Cantico si possa descrivere come il cuore della Bibbia: prima di tutto topologicamente (è pressapoco a metà), poi per il suo ruolo cardine all’interno della riflessione sapienzale. Dunque, al centro della raccolta non sono state poste riflessioni teologiche, ma una storia d’amore. M’è venuto da pensare che questo è vero anche per ogni vocazione, che scavando in profondità risulta sempre la stessa: ciascuno è chiamato unicamente a restare appiccicato a Dio. Al centro c’è una storia d’amore. Ringrazio per questa mattinata in cui abbiamo pregato insieme perché ciascuno diventi se stesso: un innamorato di Dio.

Posted in Notizie Unitarie and tagged with , , , , . RSS 2.0 feed.