Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Notizie Unitarie

Covid: il rischio zero non esiste
ma la scuola è uno dei luoghi più sicuri

“La scuola è uno dei luoghi più sicuri rispetto alle possibilità di contagio, dicono gli esperti dell’Ieo (Istituto Europeo di Oncologia) di Milano”. Parte da qui la nota di  Marta Valagussa, giornalista, sul sito dell’Ac ambrosiana in merito al dibattito  su didattica a distanza e didattica in presenza. Gli studi dell’Ieo analizzano i dati del Miur e li incrociano con quelli delle Ats e della Protezione civile fino a coprire un campione iniziale pari al 97% delle scuole italiane: più di 7,3 milioni di studenti e 770 mila insegnanti. «I numeri – afferma Sara Gandini dello Ieo – dicono che l’impennata dell’epidemia osservata tra ottobre e novembre non può essere imputata all’apertura delle scuole: il tasso di positività dei ragazzi rispetto al numero di tamponi eseguito è inferiore all’1%».

La “Rosa Camuna”
per don Roberto Malgesini

Don Roberto Malgesini

La richiesta alla Regione Lombardia di conferire il riconoscimento “Rosa Camuna” a don Roberto Malgesini sta ricevendo ampi consensi. L’Azione cattolica diocesana è in prima linea in questa richiesta, grazie alla iniziativa di Angelo Mazza, di cui alleghiamo una lettera di presentazione con consigli utili e schede per attivare la procedura e raccogliere firme. Non si tratta di una formalità, che non sarebbe affatto gradita a don Roberto, ma di una scelta che vuole tenere viva anche nella coscienza civile la testimonianza di un uomo che ha saldato il suo sì a Dio al suo sì agli ultimi. Alleghiamo, con il comune riferimento “rosa camuna” tutte le informazioni utili per procedere nella richiesta, tenendo conto che l’iter deve concludersi entro il 31 marzo.    

Incontri con i Presidenti parrocchiali
e i Rappresentanti Ac nei Vicariati

La Presidenza diocesana ha convocato i Presidenti parrocchiali e territoriali, con i Rappresentanti Ac nei Vicariati, a due incontri (on line) sul Progetto formativo. Queste le date:
Martedì 23 marzo alle 20.45: i Presidenti e i Rappresentanti Ac nei Vicariati della Valtellina e Valchiavenna;
Giovedì 25 marzo alle 21.00 con i Presidenti e i Rappresentanti Ac nei Vicariati del Comasco e del Lago
“Sarà l’occasione – si legge nella lettera di convocazione che riporta anche l’ordine del giorno – per ritrovarci insieme, condividere il cammino fatto fin qui, ascoltare i vostri racconti, le fatiche, le gioie e le speranze di questo tempo difficile. Lo faremo partendo dalla presentazione del Nuovo Progetto Formativo Perché sia formato Cristo in voi, pubblicato lo scorso dicembre”. 

Covid: torna tra gli altri
il volto di don Renato Lanzetti

Don Renato Lanzetti

Oggi, 18 marzo, “Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid 19”, il pensiero e la preghiera vanno alle vittime del virus il cui numero continua a crescere. Le immagini e i ricordi sono un appello a non dimenticarle ma anche un invito a crescere nella fede e come “fratelli tutti”.
Tra i molti volti, riassunti nella tenerezza del suo sguardo, c’è quello di don Renato Lanzetti morto a 67 anni l’8 aprile 2020 (Mercoledì Santo). L’Azione cattolica comense – accanto a quella parrocchiale di Grosio – ha condiviso momenti importanti con questo sacerdote che il vescovo Oscar ha voluto suo vicario generale. La stima e l’affetto di don Renato nei confronti dei laici di Ac rimarranno a sostegno e stimolo di un impegno alla formazione della coscienza, come ricordò all’assemblea diocesana del 2019. A don Renato e a tutte le vittime del coronavirus è intitolato il “Fondo diocesano di solidarietà famiglia lavoro 2020” per i poveri da Covid.

Il mondo ha bisogno di padri:
l’esempio di san Giuseppe

Alla vigilia del 19 marzo, festa di san Giuseppe e inizio dell’anno della famiglia, proponiamo queste righe tratte dalla lettera apostolica “Patris corde” di papa Francesco. È stata resa nota l’8 dicembre scorso per il 150° anniversario della dichiarazione di san Giuseppe quale patrono della Chiesa universale. “La felicità di Giuseppe – scrive il Papa – non è nella logica del sacrificio di sé, ma del dono di sé. Non si percepisce mai in quest’uomo frustrazione, ma solo fiducia. Il suo persistente silenzio non contempla lamentele ma sempre gesti concreti di fiducia. Il mondo ha bisogno di padri, rifiuta i padroni, rifiuta cioè chi vuole usare il possesso dell’altro per riempire il proprio vuoto; rifiuta coloro che confondono autorità con autoritarismo, servizio con servilismo, confronto con oppressione, carità con assistenzialismo, forza con distruzione”. 

Vaccini, scuole, solidarietà:
appello delle 10 Ac di Lombardia

I presidenti di Azione cattolica delle 10 diocesi di Lombardia hanno diffuso oggi un “Appello per una fraternità concreta: vaccino per tutti, riaprire le scuole, solidarietà a famiglie e imprese”. Sono queste le tre urgenze alle quali chiedono di rispondere con tempestività in una regione colpita “con particolare ferocia” sui versanti sanitario, economico, sociale.
Nel descrivere le tre emergenze i presidenti diocesani di Ac scrivono che “ci sentiamo incoraggiati a operare nel presente e a rivolgere con fiducia lo sguardo in avanti sostenuti dalle parole di papa Francesco”.
Anche i Vescovi lombardi hanno richiamato le loro comunità alla testimonianza di una fraternità concreta.  L’Ac della diocesi di Como aveva firmato nei giorni scorsi una analoga nota della Cdal (Consulta diocesana delle aggregazioni laicali) pubblicata su questo sito il 2 marzo.

 

Silvia Landra è la nuova
delegata regionale Ac

Silvia Landra

Silvia Landra, già presidente diocesana dell’Ac ambrosiana, medico psichiatra nelle carceri di Bollate e San Vittore e direttrice della Casa della Carità di Milano, è stata eletta Delegata regionale dal Consiglio regionale che si è tenuto sabato 13 marzo.
Succede a Valentina Soncini che nel saluto all’assemblea ha ricordato lo stile della “sinodalità” con il quale è stato vissuto il mandato 2017-2020. Il programma del prossimo triennio associativo ha come impegno “Costruire una trama di fraternità entro la quale prendersi cura l’uno dell’altro”. Dall’arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini, l’augurio di essere “Grati, semplici, numerosi e incisivi”. Della delegazione regionale fanno parte anche Fulvia Digoncelli (Settore Adulti) e Matteo Arighi (Settore Giovani) dell’Ac della diocesi di Como che esprime i suoi più fraterni auguri a entrambi, alla delegazione, alle Ac diocesane di Lombardia.