Azione Cattolica Italiana - Diocesi di Como

Notizie Unitarie

Migranti lungo la rotta mediterranea:
incontro streaming martedì 13 aprile

L’Ac di Talamona a l’Ac di Morbegno invitano all’incontro che si terrà martedì 13 aprile alle ore 21 in diretta streaming sul tema: “Migranti lungo la rotta mediterranea. Perché servono altre navi. Il progetto ResQ”. ll progetto ResQ nasce da un piccolo gruppo di amici, professionisti di varia natura che, stanchi di vedere morire migliaia di migranti nel tentativo disperato di attraversare il Mediterraneo, cercando per sé e per i propri figli un domani migliore, hanno deciso di rompere il muro dell’indifferenza e provare a mettersi in gioco, con un solo obiettivo chiaro: restare umani (https://resq.it/).
L’incontro è un’occasione per condividere un percorso di solidarietà, di giustizia e di fraternità.

Da Acr e Ac parrocchiali
una fioritura di giornalini

Avevamo presentato nel periodo natalizio l’iniziativa di alcune Acr parrocchiali (Bormio, Grosio, Sant’Agata in Como) di pubblicare un giornalino ideato e realizzato dagli stessi ragazzi e dai loro educatori. A questi si è aggiunto il giornalino dell’Ac parrocchiale del Crocifisso in Como con una pagina dedicata ai ragazzi. In occasione della Pasqua questa bella e promettente iniziativa è stata ripresa e certamente continuerà nell’anno. Alleghiamo i numeri pervenuti alla redazione del sito associativo: comunicazione@azionecattolicacomo.it

“A tu per tu” con Matteo Truffelli
domenica 11 aprile su TV2000

Matteo Truffelli

Domenica 11 aprile alle 20.50 su TV2000 (Canale 28, SKY canale 157, TivùSat18) Matteo Truffelli, presidente nazionale dell’Ac, sarà protagonista della puntata di Soul, il format “a tu per tu” condotto da Monica Mondo.
Tra note personali e vita di Ac, il racconto dei sette anni alla guida della più grande associazione di laici cattolici italiana e il cosa significhi essere all’altezza di eroi e santi che ne hanno segnato la storia. E ancora: come cogliere le sfide che sono poste ai cristiani in questo tempo di paura e chiusure, immersi in una modernità che sembra sempre più indifferente a Dio; come saper affascinare i giovani, risvegliando le domande sul significato del vivere e l’ardore, la passione perché la fede impasti tutta la vita, la società, la cultura, la politica. La condivisione e il sostegno pieno al magistero di papa Francesco.

Dall’ospedale di Kalongo
un richiamo alla fraternità

“In questa fase così delicata, l’ospedale ben consapevole delle conseguenze globali della pandemia, ha davvero bisogno di tutto il nostro sostegno per continuare a prendersi cura dei più fragili. Il vostro aiuto oggi può fare davvero la differenza per il futuro di Kalongo”. Termina così la lettera che Giovanna Ambrosoli ha inviato anche all’Ac diocesana nella quale descrive la drammatica situazione in cui si trova l’Africa e in particolare l’Uganda dove sorge l’ospedale voluto e costruito da padre Giuseppe Ambrosoli. Spesso presi dai nostri problemi ci dimentichiamo di quanti ne hanno di più gravi, ci dimentichiamo di essere “fratelli tutti”. Questa lettera ci richiama alla solidarietà che si realizza anche con un piccolo gesto personale o di famiglia.
Per aiutare l’ospedale di Kalongo, in particolare le donne che qui sono curate e quelle che curano, c’è dona ora sul sito: www.fondazioneambrosoli.it

Auguri di Buona Pasqua
dal Consiglio diocesano Ac

Sul canale YouTube dell’Ac diocesana ci sono gli auguri di Buona Pasqua che il Consiglio diocesano rivolge a tutta l’associazione.
Le parole di papa Francesco che vengono riprese aiutano a vivere intensamente l’annuncio della  risurrezione di Gesù e a condividerlo con uomini e donne che stanno attraversando un tempo di grandi sofferenze e di fatiche.

Santa Pasqua 2021:
una poesia come preghiera

“Cristo, pensoso palpito,
Astro incarnato nell’umane tenebre,
Fratello che t’immoli
Perennemente per riedificare
Umanamente l’uomo,
Santo, Santo che soffri,
Maestro e fratello e Dio che ci sai deboli,
Santo, Santo che soffri
Per liberare dalla morte i morti
E sorreggere noi infelici vivi,
D’un pianto solo mio non piango più,
Ecco, Ti chiamo, Santo,
Santo, Santo che soffri”.

Giuseppe Ungaretti

Angoli di Risurrezione:
una proposta dei giovani

Il Settore Giovani diocesano scrive: «Abbiamo pensato ad una proposta semplice per vivere insieme la Settimana Santa; questo in modo da non sovrapporci agli appuntamenti importanti da vivere nella comunità, senza però perdere l’occasione di proporre qualche spunto prezioso!
Ogni giorno pubblicheremo su Instagram e Facebook un breve video che mostrerà un “angolo di resurrezione”; un luogo bello della nostra casa, del nostro giardino (…) che ci mostri come anche nelle situazioni più complicate, come quella che stiamo vivendo, sia presente la bellezza! Basta saperla vedere! 
Ogni video sarà accompagnato da una domanda, tratta dalla Parola del giorno, che ci aiuti a camminare!».
Infine il Settore invita giovani e giovanissimi a vivere la Settimana Santa con la comunità e ricorda l’incontro con il Vescovo lunedì 29 sera.